IDEE DI ALLENAMENTO 

Manca ancora abbastanza tempo alla partenza. Non che sia un buon motivo per dormire sugli allori, è chiaro però che la parte organizzativa e di pianificazione, per il momento, occupa gran parte del tempo che voglio dedicare a 16AM.

È chiaro intuire che il percorso determina le difficoltà, e l’allenamento è programmato per far fronte a quest’ultime.

Al momento, quindi, nessun allenamento specifico per la traversata. Per mantenermi corro: 120km al mese è il mio obiettivo, un po’ meno se ho l’occasione di fare qualche trail in montagna. Il tutto si traduce in 30km a settimana, normalmente due uscite più corte e una di 12-13km. Almeno due volte al mese arrivo a 18-22km, dipende se riesco ad organizzarmi per avere circa tre ore libere: tra preparazione, stretching, attività, doccia… il tempo necessario in effetti arriva a 3 ore!

Per me la corsa rappresenta una piacevole modo di osservare l’ambiente e le stagioni: sempre ad anello, mai lo stesso percorso per due uscite di fila, il più possibile in zone che non conosco. Delta del Po, Slovenia, Estonia, Austria, Idroscalo di Milano, Abruzzo…e soprattutto la mia Brenta. Raramente sotto i 5’ per km, qualche fartlek da 4’:30” a 4’:50”.

A partire da settembre inizierò degli allunghi sui Colli Euganei, comunque in salita. Da metà novembre mi cimenterò su scale e pendii con un po’ di zavorra: almeno 15kg per 35-50 ,minuti.

Qualcuno ha esperienze dirette e mi vuole consigliare qualcosa di specifico? Grazie.